Donne vittime di violenza | Counseling Coaching e Natura

Sportello di Gestalt Counseling e EcoCounseling per Donne vittime di violenza. 

Vivi nella paura di sbagliare qualsiasi cosa tu faccia? Ti senti una donna svalutata e umiliata? Ti senti aggredita e mortificata dal tuo partner o ritieni di subire maltrattamenti psicologici, fisici, sessuali, economici? Senti di essere vittima di stalking? Senti di essere in una “burrascosa” crisi con il tuo compagno di vita, il quale si esprime in modo violento nei tuoi riguardi?

Spesso le donne vittime di violenza, dopo anni di maltrattamenti, non riconoscono più la violenza subita ma arrivano a non riconoscere più nemmeno sé stesse. 

I percorsi di Gestalt Counseling sono uno strumento funzionale ed efficace per sostenere le donne a ritrovarsi per ripartire da sé, attivando le loro skill di resilienza e attingendo dalle proprie risorse personali nella gestione della criticità dei momenti complessi del ciclo di vita.

Con donne vittime di violenza intraprendo percorsi di consapevolezza e di recupero della propria autostima anche camminando in natura. La natura collabora attivamente al processo di crescita personale in qualità di Co-Counselor oltre ad apportare, naturalmente, benessere fisico e psichico. 

Da oltre dieci anni ho attivato uno Sportello di Counseling presso un centro antiviolenza. 

Ho accompagnato decine di donne nei loro percorsi di uscita dalla violenza e nel recupero della propria autostima per arrivare a riconquistare la loro autonomia. I percorsi che propongo partono dal presupposto che nessuna persona al mondo merita di essere maltrattata e che ci sono modi rispettosi di comunicare per esprimere i propri pensieri, che non includono la violenza. 

Durante il percorso si può anche iniziare a considerare la problematica della violenza come un’opportunità che permette alla donna un percorso di crescita personale che può portarla sul cammino del riconoscimento di sé, alla riscoperta dei propri talenti e risorse individuali per poter raggiungere una propria autorealizzazione e soprattutto a non percepirsi più come una vittima. 

Sono da 5 anni responsabile dello Sportello di Telefono Donna presso i Consultori Familiari finanziato dal Progetto STAR della Regione Lombardia per l’accoglienza delle donne e la creazione di progetti individuali con l’obiettivo della propria autonomia.

Ho recentemente discusso la mia Tesi di Laurea in Scienza dell’Educazione, con valutazione 110 e Lode, sulla  visione e metodologia umanistica come percorso di uscita dalla violenza delle donne, attingendo a fonti di teoria e pratica dell’Ecopsicologia.